Home page Chi siamo Servizi per scuola famiglie aziende Materiale News Faq Cooperative Learning

Trasforma la tua azienda in un organismo che cresce apprendendo

Quali sono i problemi più diffusi nelle aziende oggi?
Sono problemi legati alla produttività e all’utilizzo incompleto delle risorse umane.
Questi però sono problemi complessi, problemi cioè che sono prodotti da una serie
di altre situazioni critiche e che non possono avere un unico percorso di soluzione.
Quali sono queste situazioni problematiche?
Un clima di lavoro che non mette i dipendenti nelle condizioni di dare il meglio di sé;
una situazione di lavoro che non consente un aggiornamento continuo e che non permette
quindi di adattarsi ad un mercato in continua evoluzione;
un ambiente di lavoro dove le relazioni interpersonali sono lasciate alla libera iniziativa dei singoli
e risultano essere spesso conflittuali;
un ambiente di lavoro dove si tende a delegare e in cui la responsabilità individuale è molto bassa.
Queste situazioni hanno come risultato finale una diminuzione della produttività.

Quali sono gli strumenti di cui oggi dispone un imprenditore illuminato
che voglia modificare la situazione in cui si trova?
Gli strumenti che si trovano oggi sul mercato partono dall’idea che il problema
debba essere analizzato e affrontato in ciascuna delle sue parti.

Cosa può fare allora un imprenditore? Si rivolge ad una agenzia di formazione e si fa
organizzare un corso sulle Relazioni interpersonali e sul clima sul posto di lavoro e
un altro corso sulla Responsabilità individuale; deve poi creare, all’interno della propria
azienda un gruppo di lavoro che si occupi di innovazione e non di produzione.
Interventi di questo tipo se li possono permettere solo grandi aziende che sono in grado
di impegnare grandi investimenti in formazione e innovazione.

Cosa può fare il piccolo imprenditore? Cosa può fare chi gestisce un’azienda di quindici-venti dipendenti?
Deve rinunciare alla formazione e all’innovazione?

No, deve però puntare su interventi olistici, che trasformino il modo di lavorare proprio e dei propri dipendenti,
i quali, diventando più consapevoli del valore aggiunto dato dal “saper lavorare insieme”, iniziano a trasformare
l’azienda in un organismo che cresce e si rinnova.

Ciò che tiene insieme e fa crescere qualsiasi tipo di organizzazione è la sua capacità di apprendere e
quindi di cambiare in base alle richieste che arrivano dalle situazioni che deve affrontare. Tutto ciò che può
sostenere e rinforzare la capacità di apprendere di un’organizzazione, diventa risorsa importante per chi,
all’interno di un contesto lavorativo, ha incarichi di gestione e responsabilità.

Per costruire competenze professionali, bisogna quindi creare le condizioni affinché le persone, che condividono
una pratica di lavoro, possano riscoprire il valore dell’apprendere insieme, partecipando ai processi di soluzione
dei problemi che nascono ed evolvono in un’esperienza lavorativa.

Per fare questo c’è sì bisogno di formazione, una formazione che però deve essere puntuale, mirata e poco invasiva;
una formazione che inneschi un processo virtuoso che si autoalimenti e che in una seconda fase si trasformi in consulenza
con l’obiettivo di produrre autonomia.

Questo è ciò che propone il gruppo di lavoro formato da Daniele Pavarin e Paolo Scorzoni con la collaborazione di Nicola Schibuola.

©All Rights Reserved Lindbergh 2003-2014

Home page Chi siamo Servizi per scuola famiglie aziende Materiale News Faq Cooperative Learning